China

USA-Cina: né G2 né guerra fredda

Nessun rapporto bilaterale genera un così alto grado di incertezza quanto quello tra Cina e Stati Uniti. Si oscilla dall’ipotesi del G2 – un condominio esclusivo che negherebbe ogni vera forma di multilateralismo – allo scenario opposto di una nuova guerra fredda, e quasi certamente di una guerra commerciale di cui si vedono le avvisaglie...

Japan’s new national defense program – shaping up for the 21st century?

Japan announced its defense program in mid-December foreseeing a more dynamic, proactive and flexible military approach in the next decade. This policy shift could be simply described as rebalancing and adjusting Japan’s threat assessment and priorities from the Cold War era to the rising power of China...

Il summit India-Cina e la nuova grande geopolitica

La storia segue un proprio telos, indecifrabile nella sua evoluzione, o ripete drammaticamente se stessa? Il progresso tecnologico e le contraddizioni dell’economia globale stanno cambiando la natura stessa degli affari internazionali; oppure siamo spettatori di una pellicola già vista, di cui conosciamo il copione, ma ignoriamo gli effetti speciali?...

Gli USA di nuovo al centro della geopolitica asiatica – non solo in Corea

Il più recente episodio della saga coreana ha riportato gli Stati Uniti al centro del sistema politico dell’Asia orientale: uno sviluppo che è sembrato inatteso ma di cui c’erano avvisaglie. Era ampiamente prevedibile che Stati Uniti e Corea del Sud trovassero una via d’uscita all’impasse che impediva il raggiungimento di un accordo commerciale, sulla rampa di lancio ormai da anni...

Sino-Indian relations after Wen Jiabao’s state visit

When Beijing wishes to show a benign face to a country, it dispatchs Premier Wen Jiabao. When what had originally been touted earlier in the year as a President Hu Jintao visit to India metamorphosed into a Wen trip, it was understood that China wanted to soften a relationship that had become increasingly prickly and contentious...

Il muro di Corea visto da Pechino

La Cina accetterebbe la riunificazione della Corea se gli Stati Uniti ritirassero i loro soldati? Lo chiedo a un giovane professore cinese di relazioni internazionali. Sono da qualche giorno a Pechino, in cerca di colleghi interessati a discutere il problema dei problemi, per la Cina e per la sicurezza internazionale: che fare con la Corea del Nord?...

La pace fredda dopo Seul

Può darsi, anzi è sicuro, che il G20 di Seul non abbia prodotto risultati sostanziali: né sulle regole della finanza internazionale (“siamo ancora a metà strada”, ha sostenuto il presidente del Financial Stability Board, Mario Draghi); né sulle questioni monetarie (la Cina ha ottenuto che dal testo della dichiarazione finale fosse cancellato ogni riferimento alle monete “sottovalutate”), né sul...

Leggere Obama sul New York Times

Alla vigilia del tour asiatico che lo ha portato a visitare quattro paesi – India, Indonesia, Corea del Sud e Giappone, e non la Cina – Barack Obama ha presentato alcuni dei suoi obiettivi per la seconda metà del mandato in un articolo uscito il 5 novembre sul New York Times...

La Cina vista dall'Australia: i vantaggi economici offuscano il quadro generale?

Il 21 agosto gli australiani si sono recati alle urne per eleggere il nuovo governo. L'esito delle elezioni è rimasto incerto per diversi giorni, perché né il partito laburista né la coalizione liberale/nazionalista erano riusciti ad ottenere la maggioranza assoluta, e sono stati costretti a negoziare con altri eletti per poter formare una maggioranza di governo...

La Cina senza l’Occidente

Dopo oltre trent’anni dall’avvio della grande modernizzazione lanciata da Deng l’Occidente non ha ancora né pensato, né individuato una strategia coerente nei riguardi della Cina...