Old Continent

Europa: più o meno?

Nel dibattito sulle insufficienze dell’Unione Europea ricorre una domanda a prima vista relativamente semplice: cosa deve fare l’Europa per rispondere alle esigenze dei cittadini senza interferire con i diritti degli Stati? O piuttosto, cosa non deve fare?...

Il sistema partitico britannico in bilico

La campagna per le elezioni legislative inglesi – sono gli eletti dei collegi uninominali che scelgono il primo ministro, benchè ogni partito abbia già il suo candidato – è finora restata, almeno in apparenza, fedele a una tradizione quasi ancestrale. L'attuale Premier David Cameron si è recato a Buckingham Palace, dove ha informato la Regina dello scioglimento ufficiale del Parlamento...

The UK electoral debate: Where is Europe?

As the UK prepares to go to the polls, candidates are all fired up in their campaigns leading up to the May 7th parliamentary elections...

Perché l’accordo-quadro sul nucleare iraniano piace all’Europa

Sono serviti 18 mesi per i P5+1 (i cinque membri permanenti del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite - USA, Russia, Francia, Inghilterra e Cina - più la Germania) dalla firma dell’accordo temporaneo (il Joint Plan of Action, JPOA del novembre 2013), per definire i termini generali di un’intesa sulla complessa questione nucleare iraniana...

Local elections in Andalusia: a political transition continues

An era of political change, characterized by rising party fragmentation and coalitional uncertainty, has begun in Spain. This is the picture drawn by the March 22nd snap elections in Andalusia, where the incumbent Socialist Party, which has run the region uninterruptedly since 1982, came out in the most voted party list, but failed to achieve an absolute majority of seats...

The wrong therapy for Greece and Europe’s troubles

Reading most newspapers on the negotiations between Greece and the European institutions, the message one gets is that the latter are generous, but tired of helping an undisciplined country. “People feel like they have been helping this country for the past five years,” declared French Finance Minister Michel Sapin last month...

La strana ascesa della BCE nella politica europea: un'anomalia necessaria

Non è ancora chiaro se il 2015 sarà per l'Europa l'anno della sospirata ripresa – benché lo stesso termine "ripresa" sia probabilmente inadatto per descrivere uno scenario tanto mutato dall'inizio della crisi...

Once upon a time there was the British two-party system

After the surprising success of UKIP in the 2014 European elections it has become a cliché to argue that the party led by Nigel Farage has changed the British political landscape. It is true, but it has to be interpreted as the latest phase in a broader political change...

SYRIZA e l’evoluzione della sinistra radicale in Grecia

La netta affermazione di SYRIZA, un movimento di sinistra radicale, nelle recenti elezioni, rappresenta un cambiamento per nulla scontato nella politica greca. Le ragioni storiche dell'“esclusione” della sinistra radicale dalla politica risalgono alla guerra civile che vide scontrarsi con le armi, tra il 1946 e il 1949, forze moderate e comuniste...

La Spagna e la vita segreta delle parole

La storia della relazione fra un’infermiera praticamente sorda ed un lavoratore di una piattaforma petrolifera quasi cieco: è la trama del tristissimo e tenero film di Isabel Coixet – intitolato appunto La vita segreta delle parole – cioè un dialogo fra un sordo e un cieco...