Old Continent

The EU’s economy: still in the trap?

Entering the eighth year of the Great Recession, Europe’s economic outlook is still gloomy...

European youth on the move, away from the crisis

From Amsterdam to Berlin, London to Vienna, the increasing presence of young workers, students and interns from the Mediterranean countries is palpable. The economic crisis in Europe, and the austerity cure, has hit the peripheral economies of the South particularly hard. Youth unemployment is rampant...

Ukraine’s future: international pressures and the imperative of domestic consolidation

The snap parliamentary elections held in Ukraine on October 26 have shifted the political spectrum of the country: the major political forces are now differentiated along the lines of their radicalism toward Russia instead of the usual pro-Russia vs pro-West divide that characterized political life in Kiev since 1991...

La nuova Commissione Europea tra ambizioni ed emergenze

Le sfide della nuova Commissione Europea, che avvia concretamente il suo mandato in Novembre, sono fondamentalmente di due tipi...

La Francia come nuovo malato d’Europa?

Un paese insicuro e senza entusiasmo; bloccato da un sistema produttivo che non riesce a riacquistare dinamismo, appesantito da crescenti divergenze; avvelenato da un clima politico pesante, dalla sfiducia diffusa e dalle lotte in seno ai principali partiti...

The geopolitics of Franco-German relations at a time of multiple crises

A never-changing objective of diplomacy in Europe over the last 200 years has been to make sure that the central European powers avoid fighting each other, and that they be capable of countering Russia. The crucial factor when it comes to containing Moscow’s ambitions is the connection between France and Germany. When they are strong and act together, the Russian bear stays home...

Dilemmi italiani, limiti europei, e il problema tedesco

Ha ragione Marta Dassù: l’Italia è ormai un “incrocio rischioso” con semafori asincroni, nel quale s’incontrano - e purtroppo sempre più spesso si scontrano - i flussi geopolitici che circondano l’Europa: Libia, Ucraina, ISIS, per restare su un piano superficiale...

I paesi dell’area baltica e la crisi ucraina: protagonismo e rischi geopolitici

C’è molto Baltico nel conflitto che è scoppiato nel Donbas ucraino. Anzitutto, sono state la Svezia e la Polonia a mettere in movimento, con il varo della Partnership Orientale nel 2008, la complessa operazione che ha portato il 27 giugno scorso alla firma degli accordi di associazione all’Unione Europea con l’Ucraina (oltre che Georgia e Moldavia)...

La Polonia e la UE: una storia di successo e il fattore Germania

A 10 anni dal suo ingresso nell'Unione Europea, e a 25 dal primo governo presieduto da un politico non comunista, l'integrazione della Polonia nel sistema occidentale può dirsi un successo...

Il cammino europeo per Serbia e Croazia, e il fattore Russia

Fin dal primo Accordo centroeuropeo di libero scambio, i meccanismi di pre-adesione all’Unione Europea hanno costituito degli indispensabili strumenti per una progressiva integrazione politico-economica dell’ex blocco sovietico nelle strutture occidentali...