Archive

New and old economic troubles in Latin America

In Brazil, around a million people took to the streets in mid-March to protest the government of President Dilma Rousseff, tarnished by the corruption scandal surrounding state-run oil company Petrobras and by mounting economic difficulties across the country...

Il Vertice delle Americhe: il disgelo USA-Cuba e i nuovi equilibri regionali

Il VII Vertice delle Americhe di Panama si è guadagnato le prime pagine di tutti i giornali planetari, con la storica stretta di mano tra il Presidente statunitense Barack Obama ed il suo omologo cubano Raúl Castro. Le reazioni sono state molto variegate...

Il momento critico per la presidenza Rousseff in Brasile

Difficile pensare ad un mandato presidenziale cominciato peggio. Riconfermata Presidente della Repubblica - seppure con una maggioranza risicata - nelle elezioni di novembre 2014, Dilma Rousseff in un trimestre di governo ha già raggiunto una valutazione negativa o pessima del 64% dei brasiliani, secondo un sondaggio effettuato a fine marzo 2015 dall’istituto Ibope...

C'era una volta l'asse anti-imperialista bolivariano

Gli storici che scriveranno un libro sull'America Latina contemporanea individueranno con ogni probabilità una data di particolare rilievo simbolico: il 5 marzo 2013, il giorno della morte di Hugo Chávez...

La vittoria iraniana con l’accordo-quadro sul nucleare

L’intesa di massima raggiunta il 2 aprile a Losanna tra l’Iran e il sestetto della troika europea, gli Stati Uniti, la Russia e la Cina, preconizza ma non garantisce un accordo sul programma nucleare per giugno...

La psicosi dell’ISIS e le debolezze dell’Occidente

Solo un anno e mezzo fa una copertina di Time annunciava al mondo il nome e il volto della stella nascente della jihad globale; era una foto segnaletica in bianco e nero di Abu Bakr al-Baghdadi (cognome peraltro comune, che indica semplicemente la provenienza geografica). Era a quel tempo l’unica immagine che si avesse di lui...

I limiti di ISIS: origini irachene, brand diffuso

È arduo sintetizzare l’insieme degli elementi che ha dato vita, consolidato e costantemente trasformato la struttura e la missione dell’ISIS, perché il dato di fondo è il suo carattere locale e frammentato. Proprio per questa caratteristica peculiare, il miglior punto di partenza è quello di individuarne i tratti salienti attraverso l’evoluzione nel tempo...

La realtà dietro una sigla: “Stato Islamico” e Stati arabi

Alcuni traducono: "gruppo Stato Islamico", per sottolineare che non si tratta di uno Stato - non nel senso tradizionale del termine. L'ISIS sembra sfidare ogni classificazione. Inclusa quella più essenziale, in guerra: la vittoria e la sconfitta...

La Bosnia-Erzegovina e l’ISIS: un caso di normalità europea

In principio fu Al-Qaeda. Nel dopo-11 settembre, ogni riferimento all’Islam nei Balcani venne fatto passare per le forche caudine dell’imprescindibile minaccia terroristica del gruppo di Osama bin Laden...

The horrors of ISIS: How did we get to this point?

We are bewildered and disoriented by the brutality: headlines warn of systematic beheadings of Muslims and non-Muslims alike, evidence of Christian genocide, men being burned alive, mass executions on the beaches of the Mediterranean – a sea that touches the West...