Archive

Le transizioni arabe: un’innovazione politica tuttora in corso

Le primavere arabe del 2011 furono un evento sorprendente per varie ragioni – a cominciare dalla presunta “immutabilità” dei regimi al potere in quella parte del mondo, che si dava praticamente per scontata...

Why Russia Needs a Strong EU

There is a strong conviction in Brussels and many EU member-states that Russia favors a weak and disintegrated European Union, and is doing everything it can to achieve it...

Il sistema Brasile: crisi politica profonda, anche senza colpo di Stato

Il Brasile, che con le Olimpiadi alle porte ed i Mondiali di calcio del 2014 sembrava avere ricevuto l’imprimatur di nuova potenza globale, sta vivendo la peggior crisi politico-istituzionale della sua giovane democrazia - fondata sulla Costituzione del 1988, successiva al ventennio di dittatura militare...

Why Brexit divides the US and Russia

The old Cold War's two great powers have split once again over Europe's fate. Or rather, they already were split, primarily over NATO's and the European Union's expansion eastward...

I paradossi brasiliani tra economia e politica

Con l’impeachment contro Dilma Roussef il Brasile cambia volto. Dopo il voto alla Camera del 18 aprile, la Borsa reagì in modo instabile. Da una parte la notizia era abbastanza scontata, dall’altro la volatilità del mercato rimane alta e le previsioni per il mercato finanziario difficili da produrre...

Why Algeria remains stable: past lessons and new challenges

Five years after the Arab Spring, Algeria is the isolated case in North Africa where stability and security still reign. In the aftermath of the 2011 revolutions, several countries continue to be affected by political change, including Tunisia, Egypt and to a much larger extent Libya...

L’Egitto 5 anni dopo Tahrir: un paese sospeso

A cinque anni dalle proteste di piazza Tahrir, che segnarono il capolinea politico dell’era Mubarak e uno dei momenti di più grande impatto delle primavere arabe, non è per nulla chiaro se l’Egitto del presidente Abdel Fattah al-Sisi riuscirà a completare la sua travagliata transizione democratica, o almeno a raggiungere la stabilità politica...

Le monarchie del Golfo fra rivolte e petrolio basso: Stato e società in evoluzione

Per l’Arabia Saudita e le altre monarchie del Golfo, il crollo del prezzo degli idrocarburi potrebbe avere un impatto socio-politico maggiore di quello delle “primavere arabe” di cinque anni fa...

Il dibattito su Brexit: opportunità politica e segno dei tempi

La discussione sul rischio “Brexit” ci avvicina a un ennesimo bivio per lo sviluppo dell’Unione. Un bivio che impone la ricerca di nuove vie. E che riguarda la natura politica del processo di integrazione...

Germania e Italia: una Turchia non basta

Sembra strano che a Torino, al dialogo di alto livello fra Germania e Italia, si sia discusso molto di Turchia. Ma strano non è. L'accordo con Ankara, gestito in prima persona da Angela Merkel, è il modo in cui la Germania ha cercato di moderare l'impatto della crisi dei rifugiati, la crisi più grave dal 1945 in poi...