Archive

Le forze sul campo in ciò che resta della Siria

Il campo di battaglia in Siria è estremamente complesso, soprattutto per la presenza di diverse fazioni armate e paesi coinvolti, ognuno con la propria agenda di interessi...

Il fattore Russia in Siria: una questione regionale

Mosca è coinvolta nel conflitto siriano fin dai suoi esordi, a sostegno del regime di Bashar al-Assad. Ma è solo negli ultimi sedici mesi che la Russia ha progressivamente visto crescere la propria presenza e influenza nelle dinamiche militari e politiche del conflitto...

Changing course against unabated tides: Turkey’s shifting Syria policy

After years of rigidity, Turkey’s Syria policy took a sharp turn in the middle of 2016...

Trump’s take on global trade

One thing is certain about what to expect from the new Trump administration concerning global trade policy: There will be great uncertainty...

Trump takes aim at globalization on day 1

The inaugural address of the 45th President of the United States had all the nuance of a boxing match, with the outsider Trump on one side, and the Western financial and political élite on the other...

It has always been 'America first': why Trump is different

In his inaugural address Donald Trump emphasized a concept he had referred to on the campaign trail. He proclaimed that "[F]rom this day forward, it's going to be only America first. America first." He went on to explain that this would be the organizing principle of his administration's policy program...

La retorica del neo-Presidente: prendere Trump sul serio, non alla lettera

Raramente come nella campagna elettorale del 2016 la retorica politica ha avuto un ruolo così marcatamente decisivo. In particolare, il vincitore Donald Trump ha dimostrato una strategia comunicativa coerente ed efficace, mirata a costruire in modo quasi ossessivo il proprio brand...

Forecasting Trump’s foreign policy: Unpredictability with a chance of incoherence

As the first American president with no history of military or civilian public service, Donald Trump’s approach to the world would be somewhat unpredictable even in the calmest, most settled era...

Il dossier immigrazione e i muri di Trump

Nella sua prima conferenza da presidente eletto, l’11 gennaio, Trump aveva confermato che per fermare l’arrivo dei clandestini, il muro con il Messico si farà e a pagarlo sarà proprio il paese di Enrique Pena Nieto. A pochi minuti dall’annuncio il peso messicano aveva toccato il suo valore più basso da mesi...

L’America liberal alla prova dell’era Trump, e l’eredità obamiana

Sotto uno shock paragonabile all’eccezionalità del risultato elettorale, l’America liberal ha iniziato a interrogarsi sulle cause più profonde del disastro dello scorso novembre. Si tratta di di capire come rialzarsi e quale strada prendere ora che Barack Obama ha lasciato il 1600 di Pennsylvania Avenue...