U.S. and the World

The US and the Iran deal: an American violation and a weakening of the global nuclear regime

US President Donald Trump’s announcement that he will not certify the Iran nuclear deal, the Joint Comprehensive Plan of Action (JCPOA), effectively removes America from the agreement. Trump justified the decision on the grounds that Iran is an untrustworthy partner and the deal itself is flawed...

Trump e l’Iran: la fine del fantasma di Obama

 Con la decisione di ritirarsi dall’accordo nucleare iraniano (il cosiddetto JCPOA) si chiude un ciclo. Certamente per il presidente Trump, e forse per l’intera politica estera americana...

I dazi di Donald Trump: chi pagherà il prezzo più alto?

Michael Ramirez, illustratore nippo-americano, vincitore di due premi Pulitzer e vicino a posizioni conservatrici, ha raccontato la nuova politica dei dazi di Trump in una vignetta: su un vecchio aeroplano ad elica, dal nome “Trump”, dotato di una super bomba con su scritto “tariffs” e una s...

The US and its trade "prisoner's dilemma"

In the Trump administration’s first year, the US pulled out of both the Trans-Pacific Partnership Agreement (TPP) and the International Climate Agreement. It also began renegotiating, and threatened to withdraw from, the North American Free Trade Agreement...

La Siria e la strategia di “America First” in azione

 La politica dell’amministrazione Trump in Siria è sempre più un concentrato dei dilemmi politico-militari che Washington deve affrontare su scala globale...

Trump's Indo-Pacific vision: a solid idea, hard to pull off

Over the past year, the Trump administration has dismantled multiple aspects of the Obama administration’s “rebalance” approach to Asia, including withdrawing the United States from the Trans-Pacific Partnership and seemingly reducing U.S. diplomatic resources in Southeast Asia, as part of a broader ongoing purge of the U.S...

U.S.-South Korea alliance is unhealthy for both countries

During the 2016 U.S. presidential campaign, worries proliferated both in the United States and its alliance partners that Donald Trump’s election would signal the resurgence of American “isolationism.” Trump’s statements certainly indicated that some major changes in Washington’s alliance policies would be forthcoming...

La strategia di sicurezza nazionale USA: punti fermi e interrogativi

A un anno dal suo insediamento alla Casa Bianca, gli interrogativi sugli indirizzi della politica estera di Donald Trump restano senza una risposta univoca. Ciò dipende non solo dall’imprevedibilità caratteriale del Presidente, ma anche dagli equilibri tuttora in evoluzione all’interno dell’amministrazione...

La parabola della politica estera e di difesa sotto Trump

Un anno dopo l’insediamento, l’intero impianto di politica estera e di difesa che era stato presentato in campagna elettorale dal candidato Donald Trump sembra un pallido ricordo: l’America sta rafforzando (invece di ridurre, come promesso) la sua presenza in vari teatri operativi, oltre a spendere più risorse che in passato per il proprio apparato militare...

Le proteste anti-regime e i dilemmi di Washington: parole, obiettivi, scelte

 Nel giugno 2009, quando scoppiò in Iran una forte contestazione contro il governo di Mahmoud Ahmadinejad, il Presidente Obama fece dichiarazioni assai prudenti, chiarendo di non voler interferire più di tanto...