Old Continent

Il ritorno dei confini in Europa

A quasi trent’anni dalla caduta del muro simbolo della Guerra fredda “discendono” nuove cortine sull’Europa, di cristallo più che di ferro per utilizzare una definizione dell’Economist. Barriere che rallentano la piena realizzazione del disegno europeo di unità e coesione...

EU and immigration: still a power game with no winners

In a recent interview, Italy’s new Foreign Minister, Enzo Moavero Milanesi, stated that reaching an agreement that would suit all EU member states on migration could not be more difficult than "having Eur...

Il nazionalismo europeo e l’Occidente

“I movimenti anti-sistema in Europa, nella versione populista e nazionalista, hanno due origini diverse: la reazione alla crisi economica del 2008 e la reazione alla crisi migratoria del 2015. E’ molto più semplice guadagnare consenso facendo leva sui problemi migratori che sulle disuguaglianze economiche. La Lega, per guardare all’Italia, avrà vita più facile del Movimento 5 Stelle ”...

London: bigger than Brexit

Despite widespread fears about the impact of Brexit, London does not appear to be suffering overly much. The City remains the financial capital of the world thanks to the “four Ls”: language, longitude, law and liquidity. London’s critical mass and the presence of any number of European businesses keeps it strong: indeed, it is using its influence to advantage in Brussels...

Babilonia capitale: capire la vicenda di Barcellona

Le Olimpiadi del 1992, assieme alla diffusione delle compagnie aeree low cost, hanno fatto sí che Barcellona sia divenuta negli ultimi decenni una destinazione assai battuta dagli italiani. Per turismo, soltanto nel 2016, ci sono andati più di mezzo milione di nostri connazionali. Ma sono più di trentamila gli italiani (censiti) che vivono e lavorano in città ormai da anni...

Italia-Europa: un punto di equilibrio

 Il dibattito vero sul rapporto Italia-Europa riguarda le modalità con cui un paese come il nostro – terza economia europea, in una posizione geopolitica delicata ai confini mediterranei dell’UE - può riuscire ad esercitare la propria influenza sulle decisioni collettive...

“Dio è morto”, e nessuno ha ancora preso il suo posto

Nel 1965 Francesco Guccini compose la canzone “Dio è morto”. Il testo, divenuto immediatamente famoso nonostante la censura operata allora dalla RAI, parla ad una generazione e di una generazione, quella dei “sessantottini”, ed è infatti assurto in qualche modo a colonna sonora dei moti studenteschi che, di lì a breve, si sarebbero scatenati in Italia...

Understanding the external constraints for the new Italian government

The new Italian government led by the Five Star Movement and the League is the first (self-styled) anti-establishment government in a major European country. The government’s goal is to bring “change” by setting Italy free of the economic and political constraints that have, in their view, tipped the balance in favor of the elite and against  the people...

L’Italia sotto il monitoraggio degli investitori

I negoziati per la formazione del nuovo governo successivi alle elezioni del 4 marzo hanno provocato un’impennata della volatilità degli asset italiani e in misura più contenuta anche del Vecchio continente. Dopo la formazione del governo Conte i toni del dibattito politico italiano si sono smorzati e anche i mercati si sono mossi verso una posizione più riflessiva e attendista...

Spagna: nuovo governo, diverso equilibrio

Proprio nel giorno in cui in Italia si conclude la crisi innescata dal voto del 4 marzo (con la nascita di un governo “giallo-verde” ma caratterizzato da significativa impronta moderata), la vicina Spagna spariglia di nuovo le carte sul tavolo della politica europea con un clamoroso cambio di esecutivo...