Global Issues

Gli sforzi contro il riscaldamento globale, nonostante Donald Trump

Sono passati più di 7 mesi da quando, il 1 giugno 2017, Donald Trump ha annunciato l’intenzione di avviare le procedure per il ritiro degli Stati Uniti dall’Accordo di Parigi. È quindi possibile fare un primo bilancio, che porta ad una conclusione chiara: in questi mesi l’amministrazione Trump è rimasta nettamente, clamorosamente isolata...

International cyber governance between sovereignty and new arrangements

Cybersecurity is increasingly of central concern for governments, businesses and individuals. It is enough to know that 74% of businesses expect to be hacked each year...

Cyber intelligence e potere culturale per comprendere il mondo

La “cyber intelligence” coglie in un certo senso lo spirito del tempo: nel XXI secolo l’intelligence è certamente una “chiave di volta” per interpretare la realtà, e il fattore cyber né è parte essenziale, come per la vita quotidiana...

L’uranio del Niger: opportunità e maledizione

“Dopo cinquant’anni di sfruttamento, non abbiamo ancora capito se l’uranio sia una benedizione o una maledizione per il Niger”...

The Chinese threat to the liberal economic order and the US-European convergence

US-European cooperation on economic issues is at a low ebb. Efforts to rekindle interest in mutually advantageous policies such the Transatlantic Trade and Investment Partnership (TTIP) are not likely to succeed for the time being. Under the prevailing circumstances, transatlantic disillusion­ment has settled in...

UE-Giappone: un accordo bilaterale contro il protezionismo

Un accordo di importanza strategica...

Zimbabwe post-Mugabe: pochi cambiamenti e molti rischi di contagio regionale

E’ giusto non abusare di stilemi triti; però quale miglior esempio del concetto di “gattopardismo”, e cioè il celebre “cambiare tutto perché nulla cambi”, per l’attuale Zimbabwe?...

A background on Nigeria and its oil

Nigeria is one of the many countries in Africa with a wide variety of natural resources. The Nigerian government lists all public-owned sites where raw materials are extracted...

La Tanzania e le sue grandi risorse naturali, tra luci e ombre

L’Africa è sempre stata un pozzo di San Patrizio per cleptocrati, multinazionali e gruppi armati. John Magufuli, attuale Presidente della Tanzania, lo sa e tra i primi obiettivi della sua «guerra economica» c’è la nazionalizzazione delle risorse naturali del Paese. «Ragazzi – urlava Magufuli lo scorso luglio durante un comizio – siamo circondati dalla ricchezza! Dobbiamo alzarci e proteggerla...

Il Brasile che cresce di notte

Nel famoso libro “India Grows At Night: A Liberal Case for A Strong State” di Gurcharan Das, si dice che l’India cresce di notte proprio perché l’unico contributo del governo è quello, durante il giorno, di intralciare lo sviluppo economico e sociale del paese. A guardare bene, sembra che questa stia diventando una verità ricorrente un po’ in tutto il mondo...