Marco Mariano

Printer-friendly versionSend to friend
Marco Mariano

Marco Mariano is associate professor of modern history at the University of Eastern Piedmont. His research fields are American foreign policy, inter-American relations and Atlantic history. He has been a visiting scholar at Columbia University and New York University. His latest book is a history of the Monroe Doctrine (Carocci, 2013).

This author wrote:

Trump, il dilemma dell’immigrazione e la tentazione del compromesso

Se non sorprende che il presidente Trump in un momento di difficoltà torni a mettere al centro dell’agenda pubblica il tema dell’immigrazione, su cui ha costruito una parte consistente delle sue fortune elettorali, sorprende o quantomeno solleva molti interrogativi l’apparente incoerenza dei recenti passi della Casa Bianca...

Il vizio del socialismo bolivariano

La ricomparsa della denutrizione (3.9% tra i minori di cinque anni, per la prima volta tornata a salire dopo le diminuzioni degli ultimi decenni) in un paese ricco come il Venezuela è forse l’aspetto più eclatante di una crisi politico-istituzionale ed economica che sta diventando emergenza umanitaria...

“Business as usual” e “nueva realidad”: USA e Messico nell’era Trump

 A poche settimane dall’insediamento, segnali contraddittori e repentini cambi di direzione provenienti dalla Casa Bianca e dal nuovo esecutivo impongono prudenza nel valutare le mosse di Donald Trump...

L’America liberal alla prova dell’era Trump, e l’eredità obamiana

Sotto uno shock paragonabile all’eccezionalità del risultato elettorale, l’America liberal ha iniziato a interrogarsi sulle cause più profonde del disastro dello scorso novembre. Si tratta di di capire come rialzarsi e quale strada prendere ora che Barack Obama ha lasciato il 1600 di Pennsylvania Avenue...

Sempre più vicini: Messico e Stati Uniti alla vigilia di una nuova presidenza

Negli ultimi mesi l’attenzione dei media messicani è stata calamitata, come altrove nel mondo, dall’ascesa di Donald Trump; ma il modo in cui il candidato Repubblicano ha portato l’immigrazione e più in generale i rapporti tra gli Stati Uniti e la comunità ispanica al centro della contesa elettorale hanno inevitabilmente suscitato reazioni ancora più forti in Messico...

Il voto democratico in California e il prisma ispanico

I riflettori della politica nazionale e dell’opinione pubblica internazionale puntati sulle primarie democratiche della California sono stati una delle molte novità di questo ciclo elettorale. In primo luogo perché la competizione serrata quanto inattesa tra Hillary Clinton e Bernie Sanders ha allungato i tempi della selezione del candidato presidenziale...

L’America latina “pacifica” tra integrazione regionale e globalizzazione

Lo scorso 4 febbraio veniva firmato, a Auckland in Nuova Zelanda, il trattato istitutivo della Trans-Pacific Partnership (TPP) tra 12 paesi dell’Estremo Oriente, dell’Oceania e delle Americhe – compresi i tre membri del NAFTA (USA, Canada, Messico) ma anche Cile e Perù...

Immigrazione e terrorismo: la minaccia dell'"altro" nelle primarie repubblicane

Il New Hampshire si trova a oltre 3000 chilometri dalla frontiera con il Messico, è uno dei degli stati dell’Unione con la più alta percentuale di bianchi (oltre il 90% della popolazione) e con il minore tasso di immigrati...

L’offensiva di Obama sull’immigrazione e il nuovo quadro politico

La decisione di Barack Obama di sbloccare anni di empasse legislativa in tema di immigrazione ha vaste implicazioni. L’intervento è giunto per mezzo dell’Executive Order annunciato lo scorso 20 novembre, appena dopo che le elezioni di midterm avevano assegnato ai Repubblicani una netta maggioranza in entrambi i rami del Congresso...

Da failed state a success story? La Colombia di Santos e gli Stati Uniti

In un’epoca in cui l’influenza degli Stati Uniti in America meridionale sembra attraversare un declino non episodico né casuale, la Colombia ha acquisito un peso specifico di rilievo per Washington nello scacchiere emisferico...