Giorgio Cuscito

Printer-friendly versionSend to friend
Giorgio Cuscito

Giorgio Cuscito is a geopolitical analyst focused on China and Editorial Board member at Limes - Italian Review of Geopolitics. 

This author wrote:

Progressi e limiti della deterrenza nucleare della Cina

L’ultimo libro bianco della strategia militare cinese, pubblicato nel maggio 2015, afferma che “senza un esercito forte, un paese non può essere né sicuro né forte”...

Quanto pesa e cosa vuole la classe media in Cina

La rapida crescita della classe media cinese, cominciata all’inizio degli anni duemila, rappresenta per Pechino un’arma a doppio taglio. Da un lato questo segmento di popolazione dovrebbe essere in futuro la vera forza trainante dell’economia della Repubblica popolare...

Il senso della Cina per il nucleare: energia pulita, ascesa militare e Corea del Nord

La Cina è - insieme a Stati Uniti, Russia, Regno Unito e Francia - uno degli Stati “nucleari” riconosciuti dal Trattato di non proliferazione in vigore dal 1970; aderisce dunque formalmente ai suoi tre principi: disarmo progressivo, non proliferazione e uso pacifico del nucleare...

Perché anche la Cina fa rotta per l’Artico

La Cina si è interessata all’Artico fin dai primi decenni del 1900, ma solo recentemente ha cominciato ad attuare in questa parte di mondo una strategia di ampio respiro. Ciò dipende da diversi fattori: la presenza di grandi risorse energetiche e minerarie; lo sviluppo di nuove rotte commerciali agevolate dal progressivo scioglimento dei ghiacci; la ricerca scientifica; il commercio ittico...

Sovranità marittima, cyber e terrorismo: le priorità di sicurezza cinesi

La spesa militare della Repubblica Popolare Cinese (RPC) nel 2015 ha raggiunto i 150 miliardi di dollari, un aumento del 10,1% rispetto al 2014, quando era pari a 132 miliardi (a sua volta un +12,2% rispetto al 2013). La cifra è certamente notevole, ma il tasso di crescita in questione è per Pechino il più basso degli ultimi cinque anni...