economy

Trump’s traditionally Republican economic choices

The big question when Donald Trump was running for the US presidency was, How is his economic policy different from mainstream Republican economics? Now that he is president, the big question is, How is it not?...

L’economia USA tra dati positivi e rischi all’orizzonte

Guardando all’economia statunitense, ci sono due notizie positive e una negativa – e i tre dati sono indissolubilmente legati tra loro...

I dazi di Donald Trump: chi pagherà il prezzo più alto?

Michael Ramirez, illustratore nippo-americano, vincitore di due premi Pulitzer e vicino a posizioni conservatrici, ha raccontato la nuova politica dei dazi di Trump in una vignetta: su un vecchio aeroplano ad elica, dal nome “Trump”, dotato di una super bomba con su scritto “tariffs” e una s...

The US and its trade "prisoner's dilemma"

In the Trump administration’s first year, the US pulled out of both the Trans-Pacific Partnership Agreement (TPP) and the International Climate Agreement. It also began renegotiating, and threatened to withdraw from, the North American Free Trade Agreement...

Germany must assume more leadership on global economic issues

German complacency on issues of international and domestic economic management is becoming a threat to the country’s economic future and to containing tensions in trade caused by the rise of China in the East and of populism in the West. The most urgent priority is to address China’s mercantilist challenge to the global trade system embodied in the World Trade Organization (WTO)...

Dagli albori del Web alla Blockchain: molte luci e alcune ombre

Nel 1972, Vinton Cerf (Vice Presidente di Google) e Robert Kahn inventarono una nuova tecnologia che permetteva – e permette – la trasmissione dei dati con una riduzione minima degli errori. Il protocollo TCP/ IP...

Il sistema mondiale degli scambi e la sfida del protezionismo: dalle schermaglie all’escalation?

L’esistenza di dazi sulle importazioni è fenomeno antico di parecchi secoli. La stessa industria USA fino alla fine dell’Ottocento si sviluppò all’ombra degli alti dazi imposti sui prodotti britannici e le tariffe doganali rimasero tra le maggiori fonti d’entrata per il governo federale americano fino al 1914...

Perché il futuro del capitalismo è comunitario

Le community sono l’“ultimo miglio” per salvare la nostra economia, la nostra società o, come direbbe Robert Reich, il nostro capitalismo...

Foreign policy after Italy’s elections: a major test for the winners

 Down with the liberal world order, thus down with Germany. Long live Trump's America, and Putin's OK too. Italy is better off siding with distant great powers than with its neighboring European ones: It will have fewer constraints and greater freedom of action...

La metamorfosi in corso dell’Opec e una nuova geopolitica

Sono insistenti ormai le voci per cui il cosiddetto ”Opec plus”, ossia la versione allargata della vecchia Organizzazione dei paesi produttori di petrolio, allargata ad altri produttori come la Russia, finisca per essere istituzionalizzata...