Home

Illiberal leaders and Mideast hot spots
aspeniainternal

The Assad family before 1994

The Al-Assad clan in Syria: a family affair and a regional issue

In the Middle East and in the Arab world in general, the concept of leadership is drastically different from what is the current norm in the West. Many Arabs are captivated by the figure of a strong and charismatic leader who does not give in or compromise...

Read more ››

L'accelerazione della questione curda in Iraq

Il presidente della Regione autonoma curda dell’Iraq, Masoud Barzani ha annunciato che il 25 settembre si terrà l’atteso e a lungo rinviato referendum sull’indipendenza...

Read more ››

The Haftar factor in Libya’s puzzle

General Khalifa Haftar does not yet formally control power in all of Libya, but he possesses some of the hallmarks of a real Arab ruler. Despite...

Read more ››

Lo Zar e il Sultano: le poche analogie, le molte differenze

Lo Zar e il Sultano è un’ottima soluzione per un titolo giornalistico su Putin ed Erdoğan, a patto di non farsi ingabbiare nella sineddoche...

Read more ››
Europes's reshuffling
aspeniainternal

Macron: Europe’s Saviour?

The French President’s state of grace already seems to be deceiving in France. Indeed, some members of his inner circle are facing investigations and accusations damaging his reputation with the French public opinion. But at European level, the clouds are still very far away...

Read more ››

Il presidente senza opposizione e la sua strada in salita

Non è stato il trionfo annunciato, anzi: è piuttosto ambigua la vittoria di Macron. in realtà, il quadro francese ha molto in comune con quanto sta accadendo nel resto d’Europa...

Read more ››

Strategic Ghosting: Waning US-UK Global Leadership

Many comments of the UK general election have focused on its impact on Brexit, but what will it mean for a cornerstone of Britain’s security policy, its “special relationship” with the US?...

Read more ››
The Qatari factor in Mideast conflicts
aspeniainternal

The Persian Gulf region

Arabia ed Emirati contro Qatar: la competizione regionale si allarga

La crisi politica tra Arabia Saudita-Emirati Arabi Uniti (con Bahrein ed Egitto) e Qatar, che in realtà prosegue sottotraccia da almeno tre anni, è venuta alla luce in maniera dirompente negli ultimi giorni. Questa disputa è anche una storia di ambizioni nazionali e rivalità personali tra...

Read more ››

La dimensione cibernetica del caso Qatar

Quando una già fragile situazione diplomatica si coniuga alla complessità del dominio cibernetico, l'effetto non può essere che deflagrante...

Read more ››
Britain after an uncertain election outcome
aspeniainternal

The Churchill statue at Westminster

The UK vote: dealing with the unexpected

It wasn’t supposed to be this way. When British Prime Minister Theresa May called a snap general election in April, buoyed by strong approval ratings, she was confident that her Conservative party would claim an easy landslide victory...

Read more ››

Le tre scommesse perse da Theresa May

Londra, che si era illusa per un certo tempo di vedersela con una Unione più divisa e incerta che mai, e di trarne come sempre vantaggio, occupa ora una posizione di...

Read more ››

Il Regno Unito alla ricerca di un nuovo equilibrio

All’indomani delle elezioni britanniche, i Conservatori si ritrovano a dirigere un paese che sembra ben lontano dall’essere “strong and stable”, forte e stabile, come recitava...

Read more ››
Donald Trump and the fragile legacy of the "Pivot to Asia"
AGF

In Asia, Pechino mostra a Washington le sue carte

Nella gestione della crisi coreana la Cina sembra avere le idee più chiare rispetto agli USA. Pechino infatti sa bene che la Corea del Nord è un utilissimo Stato cuscinetto: una protezione per il suo territorio, come ai tempi di Mao, e oggi anche una merce di scambio...

Read more ››

Southeast Asia in the age of Trump

In the early months of the Donald Trump administration, most South-East Asian nations have found themselves in a relatively familiar place...

Read more ››

La ragion d’essere dell’arsenale nucleare della Corea del Nord

Il programma nucleare della Corea del Nord è cominciato pochi anni dopo la nascita dell’attuale Stato, nel 1948. Già il padre fondatore della patria Kim Il-sung...

Read more ››

Il Giappone e l’esigenza di adattarsi a Donald Trump

Alcune questioni considerate quasi tabù in passato, ed emerse negli ultimi anni, sono intrecciate in maniera complessa nel rapporto con gli Stati Uniti e stanno scuotendo il Giappone...

Read more ››
German questions, old and new
aspeniainternal

Blocks of flats in Marzahn, Berlin

Quei tedeschi esclusi dalla crescita

Scrisse Niccolò Machiavelli che i tedeschi sono ricchi perché “vivono come poveri”. Un’analisi che, 500 anni dopo, apre ancora prospettive valide: mentre la crescita economica della Germania continua a superare se stessa, la povertà tra i tedeschi non è scomparsa...

Read more ››

New prospects for Europe with a renewed Franco-German relationship?

The international framework, characterized by recently cooled down relations between Berlin and Washington, may provide an additional reason to strengthen the Franco-German...

Read more ››

Il panorama elettorale tedesco e il fattore Europa

A dodici anni dalla sua prima elezione a Cancelliera della Repubblica federale, Angela Merkel continua a restare in cima alle preferenze dei cittadini tedeschi...

Read more ››

Il modello elettorale tedesco e la sua storia complessa

Il sistema elettorale della Germania è costruito su due binari: uno maggioritario e uno proporzionale - malgrado la distribuzione dei seggi, alla fine, sia di tipo...

Read more ››