Home

A new European debate
AspenInterna/Feb2016

UK and Italy's ministers of Finance, Osborne and Padoan

Le ragioni di Roma e Londra nella UE

Perdere Londra, per l’Unione Europea, significa perdere molto. Uno dei due membri europei del Consiglio di sicurezza, con le sue capacità militari e di politica estera; una piazza finanziaria dinamica; un modello attrattivo indiscutibile per le giovani generazioni; un attore economico vitale del mercato unico...

Read more ››

Il chiarimento italo-tedesco (visto dagli altri) e i problemi strutturali dell’Europa

L'incontro tra Matteo Renzi e Angela Merkel, il 29 gennaio a Berlino, si è tenuto in un clima di preoccupazione soprattutto da parte degli osservatori italiani...

Read more ››
Europe’s complex identity and its memories
SciencePhotoLibrary/AGF

Catalan Atlas of Europe, 14th century

I confini e le identità multiple dell’Europa

L'Europa è un continente dai confini impalpabili: la sua dimensione, invece di corrispondere a un territorio ben definito, ha coinciso nei secoli con la proiezione ideologica...

Read more ››

Central-Eastern European identities and the EU’s polity

Even though their countries have been members of the European Union for a good decade now, Central and Eastern European elites are yet to find the right balance...

Read more ››

I paesi della ex-Jugoslavia: culla di instabilità o partner indispensabile?

Le cronache riportate dai media internazionali negli ultimi mesi hanno offerto ancora una volta, a un'opinione pubblica europea alle prese con il cliché della...

Read more ››

Il percorso del Portogallo e i limiti dell’integrazione europea

Il 2015 si è chiuso con una grande novità per il Portogallo, una novità che riguarda in un modo o nell'altro gran parte dell'Europa "mediterranea"...

Read more ››
The US primary season begins
AgeFotostockAGF/AntonGeisser

Donald Trump, the not-so-new candidate of fear

“Something bad is happening,” Donald J. Trump recently said to voters in New Hampshire, “Something really dangerous is going on.” He was ominously referring to...

Read more ››

È il big government, stupido!

È la solita vecchia storia. Il governo federale è uno strumento utile ad affrontare i problemi del Paese, come pensano i Democratici? Oppure è il governo stesso a essere il problema...

Read more ››

La strana parabola dello shale gas e shale oil nordamericano

Dire che il 2015 è stato un anno difficile per il settore del petrolio e in particolare per lo “shale oil”, quello estratto dalle sabbie bituminose, è un eufemismo...

Read more ››

La campagna elettorale 2016 nell’era dei “social” più maturi

Da otto anni si parla di politica “in rete”. Anzi, forse da dodici, quando Howard Dean rimase in corsa per mesi nelle primarie democratiche grazie a un sistema...

Read more ››
The Southeast Asian front of the battle against ISIS
IkonImagesAGF/hitandrun

La sfida del terrorismo islamista nel Sudest asiatico dopo i fatti di Jakarta

«C’è il rischio che il Sudest asiatico diventi un centro di reclutamento dell’Isis». Quando il primo ministro di Singapore, Lee Hsien Loong, ha lanciato l’allarme...

Read more ››

Il nuovo corso del Pakistan contro il jihadismo, tra dubbi e rischi interni

L’ultimo discorso del presidente americano Barack Obama sullo Stato dell'Unione, il 15 gennaio, ha provocato sdegno nelle autorità pachistane. Non è piaciuto a Islamabad...

Read more ››

Taliban and Al-Qaeda, the blurred line between insurgency and terrorism

In June 2015, almost fourteen years after the start of the US-led war against Al-Qaeda and its Afghan Taliban host, the White House Deputy Press Secretary Eric Schultz referred to the latter as...

Read more ››

India and the ISIS threat – mythical no more

Even more than for the recent terrorist attack on an air force base in northern India, these days the government in Delhi worries about...

Read more ››

Cina e Giappone: nuove strategie contro il terrorismo internazionale

Cina e Giappone sembrano procedere in parallelo nella lotta contro il terrorismo di matrice islamica, rinvigorendo la tendenza condivisa da entrambi ad ampliare...

Read more ››
Something more
XinhuaPhotoshot/AGF

L’equilibrismo strategico della politica cinese nel Golfo

Stabilità, anche a costo di un maggior coinvolgimento diplomatico nella regione: il viaggio mediorientale del presidente Xi Jinping - Arabia Saudita, Egitto, Iran...

Read more ››