U.S. and Us

Il 1968 americano visto dal 2018: un’eredità di martiri, patriottismo costituzionale e paura del futuro

Siamo arrivati ai 50 anni del ’68 americano: il Vietnam, gli assassinii di Martin Luther King e Bob Kennedy, i riot e i loro morti, l’emersione dei baby boomer, il Civil Rights Act, l’ultimo anno di Lyndon Johnson, il primo squillo del backlash conservatore del sistema politico americano (la vittoria di Richard Nixon alle elezioni presidenziali)...

La spinta dei giovani americani per il cambiamento: utopia o realtà?

Alla “March for Our Lives”,  che lo scorso 24 marzo è riuscita a raccogliere più di 200.000 persone a Washington per chiedere leggi più restrittive sulle armi da fuoco, un elemento balzava agli occhi: i capi della protesta erano quasi tutti adolesce...

Trump’s traditionally Republican economic choices

The big question when Donald Trump was running for the US presidency was, How is his economic policy different from mainstream Republican economics? Now that he is president, the big question is, How is it not?...

L’economia USA tra dati positivi e rischi all’orizzonte

Guardando all’economia statunitense, ci sono due notizie positive e una negativa – e i tre dati sono indissolubilmente legati tra loro...

Trump neoconservatore?

L'avvicendamento al vertice del National Security Council – con la fine dell'incarico del generale H.R. McMaster – era atteso. E si inserisce nel solco di un frenetico ricambio nelle posizioni-chiave dell'amministrazione Trump: il Presidente aveva sbagliato nella scelta dei suoi più stretti collaboratori, o comunque lavorare con molti di loro si è rivelato impossibile, per stile e sostanza...

Trump’s governing style and the risks to America’s interests

“He can elevate them and destroy them without danger.” What description could better fit US President Donald Trump’s behavior? In barely 14 months, he hired National Security Advisor Michael Flynn, only to fire him three weeks later...

Autolesionismo “made in USA”

Le dimissioni sono un dato di fatto della vita politica – e non solo. Lasciare un incarico, o essere costretti a lasciare, è un’evenienza che si deve mettere in conto. A volte è un segnale di coraggio e rigore. Il problema per l’amministrazione Trump, dopo il cambio al vertice del Dipartimento di Stato, è che i segnali sono sommersi dal rumore...

Il Partito Repubblicano, stordito ma in cerca di rilancio

Il primo discorso sullo stato dell’Unione di Donald Trump è durato un’ora e venti minuti, soltanto sette minuti in meno del record stabilito da Bill Clinton nel 2000, allora al tramonto del suo secondo mandato. Il testo pronunciato dal presidente democratico, però, era lungo circa il doppio di quello declamato martedì sera davanti al Congresso in seduta comune...