Ultimi in italiano

Per scelte pubbliche migliori: guardiamo i dati

Come valutare utilmente possibili interventi di politica economica nelle economie complesse del XXI secolo? In Italia forse più che altrove, il dibattito è troppo spesso ideologico: poco attento cioè agli effetti misurabili degli interventi adottati...

Economia globale in ripresa, ma i punti interrogativi restano

L’economia globale nel 2017 presenta un andamento alquanto positivo, in linea con l’affievolirsi dei numerosi rischi che avevano frenato la fiducia di mercati e investitori nel corso del 2016...

Le scelte di Trump e il fantasma di Obama

 E’ legittimo – e per certi versi fisiologico – che un Presidente in carica voglia continuare a distinguersi dal suo predecessore ben oltre il tempo della campagna elettorale: ...

Dal “preacher in chief” al “twitter in chief”: la retorica politica da Obama a Trump

Spesso, nelle democrazie, le elezioni vedono vincere la parte opposta a quella detentrice del potere; raramente questa regola è apparsa più chiara che con il passaggio di consegne tra Barack Obama e Donald Trump. Non solo due rappresentanti di partiti opposti, ma soprattutto due individui che appaiono l’uno il negativo dell’altro...

Siria, il lento crepuscolo dei ribelli

"Non ha senso continuare così. Non ha senso, davvero". L'uomo che chiamerò Hadi, e che mi sta davanti stravolto, è il comandante dell'unità di al-Qaeda con cui vorrei rientrare in Siria. Ma a Khan Sheikhun, a metà strada tra Homs e Aleppo, c'è appena stato un altro attacco chimico. "Vieni subito", mi ha detto al telefono, "è urgente". Gira voce che molti vogliano andare via dalla guerra...

In Catalogna, l’ultima scommessa del separatismo

Dalla prima grande manifestazione indipendentista dell’11 settembre del 2012, che si apriva con lo striscione “Catalogna, nuovo stato d’Europa”, ben poco sembra essere cambiato nella ricca regione nord-orientale della Spagna (19% del pil, 7,5 milioni di abitanti)...

La via portoghese contro il populismo

Tutto è cominciato dopo tre anni di pesante politica economica restrittiva (2011-2014), sotto lo stretto controllo di Fondo Monetario Internazionale, Banca Centrale dell’UE e Unione Europea (la cosiddetta Troika): nell’ottobre del 2015 i portoghesi torn...

Gli equilibri della politica spagnola e la parabola di Pedro Sánchez

Non tre giorni ma sette mesi e mezzo è durata la “resurrezione” del segretario dei Socialisti spagnoli Pedro Sánchez...

Le convulsioni politiche del Brasile e i suoi equilibri di potere

Analizzare il Brasile di qui a fine 2018 – quando finalmente le presidenziali diranno chi governerà il “Gigante del Sudamerica” sino al 2022 – è un vero busillis, così come dipanare l’attuale matassa politica, istituzionale e socio-economica...

Radiografia dello scontro che sta distruggendo il Venezuela

"La nostra costituzione bolivariana, una delle migliori al mondo, è blindata contro qualsiasi capriccio personale o di partito. L’unico soggetto legittimato a cambiarne anche soltanto una virgola è il popolo con un referendum nazionale." Questo affermava nel 2008 l'allora presidente del Venezuela Hugo Chávez...