Ultimi in italiano

La Cina nella nuova equazione petrolifera globale

Il prezzo del petrolio è tornato ad aumentare, passando dai circa 60 dollari al barile di inizio anno a quasi 80 a fine maggio...

Il ritorno del petrolio: l'impatto di un rialzo durevole

A fine maggio il Brent, principale indicatore del prezzo del petrolio grezzo, ha raggiunto quota 80 dollari al barile, registrando una crescita superiore al 260% da gennaio 2016,e toccando i livelli massimi dal 2014...

Il nodo del petrolio nella guerra dei dazi

C'è un prima e un dopo nel mercato petrolifero, e quindi nelle relazioni che lo costituiscono, a seconda che lo si guardi prima o dopo l'accelerazione della guerra di dazi voluta da Donald Trump nei confronti della Cina...

Perché Erdogan non è certo di vincere

Il 24 giugno la Turchia farà una doppia scelta elettorale: e per la prima volta – conseguenza della riforma costituzionale presidenzialista dello scorso anno – voterà simultaneamente sia per rinnovare il Parlamento unicamerale ampliato a 600 membri, sia per eleggere il presidente della Repubblica, ormai anche formalmente a capo dell'esecutivo...

Come cambiano gli equilibri regionali dopo il vertice Trump-Kim

Lo storico vertice tra Donald Trump e Kim Jong-un avvia un processo che, in qualunque direzione evolva, avrà profonde conseguenze sull’assetto dall’Asia orientale...

La scommessa spericolata del sovranismo. Conversazione con Stefano Feltri

"Il consenso ai sovranisti si spiega con la diffusa percezione – talvolta anche fondata – che il Leviatano sia venuto meno alla sua missione, che abbia abbandonato i suoi sudditi allo stato di natura di una globalizzazione che prevede pochi vincitori e molti vinti"...

Il Summit tra Trump e Kim Jong-un: qualche progresso, molti problemi irrisolti

Il fatto che l’attesissimo summit tra il Presidente degli Stati Uniti Donald Trump e il leader nordcoreano Kim Jong-un, più volte annunciato e poi cancellato, si sia svolto rappresenta già un fatto storico. Mai in passato i Capi di Stato dei due paesi si erano incontrati di persona...

Il G7 di “America First” e la curva di apprendimento dei partner

 Il G7 canadese di Charlevoix è stato, come previsto, travolto dall’uragano Donald. Non c’è accordo sulla sostanza di un Comunicato finale, neppure minimalista, e il Presidente americano ha lasciato l’incontro (in anticipo) accusando il premier Justin Trudeau di essere un bugiardo...

Italia-Europa: un punto di equilibrio

 Il dibattito vero sul rapporto Italia-Europa riguarda le modalità con cui un paese come il nostro – terza economia europea, in una posizione geopolitica delicata ai confini mediterranei dell’UE - può riuscire ad esercitare la propria influenza sulle decisioni collettive...

Le incognite europee del nuovo governo italiano

 Il governo Conte – perfino prima ancora di insediarsi – ha già lanciato vari sassi nello stagno europeo. Forse non è uno scontro frontale come paventato da alcuni, ma certo è una posizione inusitata per l’Italia, che mai ha presentato tanti spigoli su tanti dossier europei simultaneamente...