Ultimi in italiano

Il Giappone di Abe: stabilità politica per rispondere all’instabilità globale

Appena confermato presidente del Partito liberal democratico LDP, Abe Shinzo potrà conservare la poltrona di primo ministro fino al settembre 2021, regalando al Giappone un periodo di stabilità politica – quasi nove anni – senza precedenti. Non gli sarà facile però trasformare la stabilità in una strategia di lungo periodo sul piano interno e internazionale...

Verso maggio 2019: l’Europa alla prova dell’Europa

Mai l’attenzione nei confronti delle elezioni europee è stata così alta. I risultati delle elezioni del maggio prossimo condizioneranno non solo il Parlamento, ma anche (in modo diretto o indiretto) la nuova Commissione e financo – nel successivo risiko delle nomine – i nuovi Presidenti di Consiglio europeo e BCE...

La Baviera dopo il voto: tra Europa e identitarismo

Le elezioni bavaresi hanno rispettato quasi interamente i pronostici. Crolla la CSU, che incassa il peggior risultato dal 1950 e si ferma al 37,2% (-10,5% rispetto al 2013)...

Le guerre per l’acqua attorno alla Mesopotamia

Da fonte di vita a motivo di tensioni e conflitti. L'antica Mesopotamia, passata alla storia per la fertilità delle sue terre, oggi è straziata dalle guerre e dalla contesa di un bene in costante diminuzione, ma assolutamente indispensabile: l'acqua...

Africa: l'epicentro dei migranti climatici

Viviamo in un mondo dove la vaniglia batte ormai l’argento, se è vero che a maggio 2018 la sua quotazione ha raggiunto quota 600 dollari al chilo contro i 530 del metallo, E le temperature sempre più calde stanno compromettendo la produzione etiope di caffè per un pronostico, quello della stampa specializzata, di una bevanda in futuro molto più cara e naturalmente molto meno buona...

I resilienti think tank di Washington di fronte alla sfida trumpista

Idee e persone: “people are policy”, sostiene il fondatore della Heritage Foundation Edwin Feulner. I think tank occupano uno spazio interstiziale molto specifico nel sistema delle influenze di Washington, nel quale connettono esperti (ovvero idee, conoscenza e competenze), economia e finanza, media e classe politica...

L’accordo di Idlib e le strategie siriane di Mosca e Ankara

L’accordo concluso a metà settembre da Russia e Turchia per impedire – o quantomeno rinviare – l’offensiva del regime di Damasco nella provincia di Idlib, ultima roccaforte rimasta nelle mani dell’opposizione al presidente siriano Bashar al-Assad, conferma il desiderio di Mosca di mantenere aperto il dialogo con Ankara, di scongiurare un possibile riavvicinamento turco con gli Stati Uniti, e di...

Le forze militari ibride dell’Iraq: la Nato e le milizie filo-Iran

Nei giorni in cui la Nato prepara una nuova missione di addestramento militare in Iraq, appaiono sempre più evidenti le contraddizioni interne alle forze militari irachene...

Le scelte difficili dell’Europa post-atlantica

 Il modo in cui Washington ha negoziato la revisione del Nafta, il trattato commerciale con Messico e Canada, conferma due tratti centrali della strategia di Donald Trump...

Il fattore religioso nel blocco politico di Trump

Con la creazione del movimento della Christian Right, alla fine degli anni ‘70, la religione è ritornata stabilmente a far parte dell’agenda politica americana. Quasi sempre attraverso il Partito Repubblicano, rappresentante dell’America religiosa nella “culture war”, contro gli strati sociali secolarizzati filo-democratici...