Home

Analyzing Trump's foreign policy
aspeniaonline

Henry Kissinger

Una lezione di Kissinger

Dopo essere stato Consigliere per la Sicurezza Nazionale e Segretario di Stato durante due presidenze  americane (quelle di Richard Nixon e Gerald Ford), Henry Kissinger ha fondato una azienda di consulenza internazionale...
Shifting peoples, populism and politics
aspeniaonline

A 1891 Canadian electoral poster

Politica e contestazione dei vecchi modelli, tra blocchi sociali e territori

I divari territoriali e le diseguaglianze spaziali sono tornati protagonisti del dibattito globale, tanto da assurgere – nei discorsi e nelle rappresentazioni di politici e media – a fattore strutturante del campo politico...

Two Americas and the lost center

All my life, I’ve been considered very liberal (that means basically “left,” in American usage)...

Social democracy facing the challenge of populism

After Germany and France, the Italian elections and the new government’s first steps confirm that the rise of populism in Europe affects all countries. At the same time, in these founding member states of the European Union, social democracy weakens dramatically when it does not collapse. Populism is also a major driving force behind the Brexit vote and the Catalan crisis...

Migration in the EU: a decision-making crisis

2015 will be remembered as the year in which the European Union was flooded by an unprecedented number of migrants from the Middle East and North Africa, posing an impressive operational, financial and organizational burden. While numbers have since decreased, since January 2015, almost 1.6 million people have crossed into southern Europe, with more than 13,000 found dead or missing...
Trump's diplomacy at full speed
aspeniaonline

The first Trump-Putin summit: a turning point with many question marks

The July 16th Helsinki summit between Donald Trump and Vladimir Putin will be a turning point in American political history and US-Russia relations. However, whether the effect on Russia in the long term will be positive or negative is now even more unclear as both leaders pledged greater short-term cooperation...

Engaging Russia: a gamble and its limits

The first summit between the leaders of Russia and the United States produced very little tangible news. Still, it ignited an emotional storm that reflected polarized perceptions of the world by American and Russian elites. These divergent worldviews are the real cause of the crisis in the countries’ bilateral relations...

Welcome the Truce: but we need more to save the Atlantic

 We can breathe a sigh of relief: A trade war between the United States and Europe, which would have had a strongly penalizing impact on an economy relying on exports such as Italy’s, has been averted for the time being.  After branding the EU a "foe" in the commercial sphere, Donald Trump pulled...

L’America o il suo Presidente?

 Al termine del tour europeo di Donald Trump, che lo ha portato al vertice NATO di Bruxelles, a Londra, e poi a Helsinki per l’incontro con Vladimir Putin, un quesito si pone con intensità per i vecchi alleati dell’America: il Presidente parla effettivamente a nome degli Stati Uniti?...

NATO, burden sharing and Mr. Trump

“Two percent is a joke. Four percent is what we should be spending. We [the US] are being played for fools”...

The domestic impulses behind the Trump-Kim gamble

In 1972, there was the “Ping-pong diplomacy” that led to a meeting between Richard Nixon and Mao Zedong in Beijing. Their meeting changed the course of 20th century history and laid the groundwork for the complex relationship between China and the United States that exists today, part cooperation and part fierce rivalry...
Strong leaders, states and markets
aspeniaonline

L’evoluzione del capitalismo di stato nel gigante cinese

Il capitalismo di stato di stampo cinese è costellato di bachi e problemi. Ciononostante, ha portato un paese che negli anni Settanta era sull’orlo del collasso a diventare la seconda economia più grande del mondo, facendo uscire dalla povertà in tempi record centinaia di milioni di persone (i poveri erano 750 milioni nel 1990, sono 42 milioni oggi)...

Rent control: Russia’s state oil and gas firms

Oil and gas lie at the heart of Russia’s elaborate system of patronage structuring its politics and economy. Vladimir Putin and the current regime rely heavily on oil and gas tax revenues to finance state spending as well as oil and gas companies to provide billions of dollars’ worth of contracts to friends and supporters of the Kremlin...

Il grande progetto di modernizzazione della Turchia, in stile Erdoğan

Nel mese di giugno, Recep Tayyp Erdoğan ha ottenuto una nuova, doppia vittoria simultanea. Ha conquistato la riconferma alla presidenza della Turchia col 52,6% dei voti, senza passare per il ballottaggio: e sarà quindi il primo a godere dei poteri rinforzati che lo rendono anche capo del governo...

Il collasso di Pdvsa, specchio petrolifero del Venezuela

Architrave della rivoluzione bolivariana di Hugo Chávez assieme alla compenetrazione fra forze armate e burocrazia statale, l’industria petrolifera nazionale del Venezuela è stata al contempo una manna e una maledizione per Caracas...
The comeback of the city-State
aspeniaonline

Il ritorno delle città-Stato nell’epoca globale

Analizzare le città come protagoniste, nelle loro mille differenze, ci ricorda che quasi sempre adottiamo una visione semplicistica e rarefatta della politica, dell’economia e della società...

London: bigger than Brexit

Despite widespread fears about the impact of Brexit, London does not appear to be suffering overly much. The City remains the financial capital of the world thanks to the “four Ls”: language, longitude, law and liquidity. London’s critical mass and the presence of any number of European businesses keeps it strong: indeed, it is using its influence to advantage in Brussels...

Berlino, senza Muro e senza ombre

I festeggiamenti per la caduta del Muro non hanno fermato una metropoli fedele al proprio motto: “Avanti sempre, indietro mai”. Berlino, dove la riunificazione ha funzionato davvero e il ricordo della città divisa sbiadisce nei quartieri alla moda dell’Est, sembra condannata a un’infinita metamorfosi che la lascia priva di ombre e di memoria...

Babilonia capitale: capire la vicenda di Barcellona

Le Olimpiadi del 1992, assieme alla diffusione delle compagnie aeree low cost, hanno fatto sí che Barcellona sia divenuta negli ultimi decenni una destinazione assai battuta dagli italiani. Per turismo, soltanto nel 2016, ci sono andati più di mezzo milione di nostri connazionali. Ma sono più di trentamila gli italiani (censiti) che vivono e lavorano in città ormai da anni...
New and old European divides
aspeniaonline

Il nazionalismo europeo e l’Occidente

“I movimenti anti-sistema in Europa, nella versione populista e nazionalista, hanno due origini diverse: la reazione alla crisi economica del 2008 e la reazione alla crisi migratoria del 2015. E’ molto più semplice guadagnare consenso facendo leva sui problemi migratori che sulle disuguaglianze economiche. La Lega, per guardare all’Italia, avrà vita più facile del Movimento 5 Stelle ”...

EU and immigration: still a power game with no winners

In a recent interview, Italy’s new Foreign Minister, Enzo Moavero Milanesi, stated that reaching an agreement that would suit all EU member states on migration could not be more difficult than "having Eur...

Il ritorno dei confini in Europa

A quasi trent’anni dalla caduta del muro simbolo della Guerra fredda “discendono” nuove cortine sull’Europa, di cristallo più che di ferro per utilizzare una definizione dell’Economist. Barriere che rallentano la piena realizzazione del disegno europeo di unità e coesione...
Evaluating reform efforts in the Gulf
aspeniaonline

Mohammed Bin Salman

Le riforme dall’alto e il patto saudita-wahhabita che ancora regge

Le donne saudite hanno infine ottenuto il volante. Dagli anni ‘90, diverse attiviste hanno pagato a caro prezzo i loro rally fatti clandestinamente, ma grazie al decreto reale dello scorso settembre, dal 24 giugno guidare è legale anche per le donne...

Social changes and economic reforms in the Gulf region

Social transformations and deep demographic changes in local societies are altering the features of many countries in the world, including the wealthy Gulf States (Saudi Arabia, Kuwait, Qatar, Bahrain, Oman and the United Arab Emirates)...