Marta Dassù

Printer-friendly versionSend to friend
Marta Dassù

Marta Dassù is Editor-in-Chief of Aspenia.

This author wrote:

After Brexit: repairing the broken European dream

I. Is the European Union in danger of ending up like the Soviet Union, shedding its parts and losing its people?...

Divorzio all'inglese

Una Gran Bretagna spaccata a metà e che rischia di perdere la Scozia: sarebbe la fine dello United Kingdom, quale eredità più pesante del colossale errore di valutazione compiuto da David Cameron...

Divorce English-style

A Great Britain split down the middle and in danger of losing Scotland would mark the end of the United Kingdom, and that would be the most serious consequence of David Cameron's massive error of judgment...

Europa e Russia: la versione italiana

Non conoscevo personalmente Jo Cox, la giovane deputata del Labour Party che si pensava come una madre, prima che come una madre in carriera; e che si era a lungo impegnata sui problemi umanitari, prima di essere uccisa in un gesto di odio...

La "woman card" di Hillary contro Trump

Si potrebbe dire che Hillary Clinton è stata nominata per la corsa alla Presidenza degli Stati Uniti non perché sia una donna; ma nonostante che lo sia. O meglio, nonostante che sia una donna non più giovane, non particolarmente amata dal pubblico e con un bagaglio ingombrante di tre decenni di esposizione politico-mediatica...

Grecia e Brexit: l'estate calda dell'UE

La gestione delle crisi sembra essere diventata la “nuova normalità” dell’Europa. Un tempo si diceva che era bene che fosse così. Grazie alle crisi - questa la tesi - l’Europa si fortificava. Oggi è una storia che non convince più...

Why Brexit divides the US and Russia

The old Cold War's two great powers have split once again over Europe's fate. Or rather, they already were split, primarily over NATO's and the European Union's expansion eastward...

Germania e Italia: una Turchia non basta

Sembra strano che a Torino, al dialogo di alto livello fra Germania e Italia, si sia discusso molto di Turchia. Ma strano non è. L'accordo con Ankara, gestito in prima persona da Angela Merkel, è il modo in cui la Germania ha cercato di moderare l'impatto della crisi dei rifugiati, la crisi più grave dal 1945 in poi...

A Union for stormy weather

Jihadist terrorism crosses Europe's borders with seeming ease; old walls and new walls. From Madrid to London, from Paris to Brussels, and from 2004 to 2016, the threat has been continent-wide and long-term. If our response remains a purely national one, we will be fighting a purely defensive and rearguard battle for European security in the 21st century...

Bruxelles: non solo Belgio

La cosa nuova e tristissima, questa volta, è che ce lo aspettavamo. Sapevamo, dal 13 novembre di Parigi almeno, che Bruxelles era il ventre molle, con quartieri fuori controllo, polizie inefficienti e divise, comunità islamiche pronte a coprire chiunque dei “loro”, perfino Salah Abdeslam. Lo aspettavamo, lo sapevamo; ma non siamo riusciti a evitarlo...