Turkey

Il passaggio più rischioso per Erdogan: salvare la crescita economica turca

 Il momento di crisi del sistema economico della Turchia non è una sorpresa...

Il grande progetto di modernizzazione della Turchia, in stile Erdoğan

Nel mese di giugno, Recep Tayyp Erdoğan ha ottenuto una nuova, doppia vittoria simultanea. Ha conquistato la riconferma alla presidenza della Turchia col 52,6% dei voti, senza passare per il ballottaggio: e sarà quindi il primo a godere dei poteri rinforzati che lo rendono anche capo del governo...

Tra ambizioni e rischi, come cambia la politica estera di Erdogan

Recep Tayyp Erdoğan, dopo le elezioni del 24 giugno, come previsto dalla riforma costituzionale approvata nel 2017, entra in carica con poteri quasi assoluti. Il voto legislativo ha dato all’opposizione più spazio del previsto in parlamento, ma non una maggioranza che possa tenere testa al Presidente...

La Turchia allo specchio nelle urne

Le piazze non bastano. E per quanto l'opposizione in questo storico election day abbia dato prova di una maggior vivacità, i risultati non l'hanno premiata, anche a causa di quella che è una delle sue caratteristiche principali: la scarsa conciliabilità delle anime che la compongono...

Il fattore della politica estera nel voto turco

Il detto di Henry Kissinger, secondo cui in alcuni paesi non esiste politica estera ma solo politica interna, è quanto mai attuale in riferimento alle elezioni turche del 24 giugno...

Perché Erdogan non è certo di vincere

Il 24 giugno la Turchia farà una doppia scelta elettorale: e per la prima volta – conseguenza della riforma costituzionale presidenzialista dello scorso anno – voterà simultaneamente sia per rinnovare il Parlamento unicamerale ampliato a 600 membri, sia per eleggere il presidente della Repubblica, ormai anche formalmente a capo dell'esecutivo...

I curdi iracheni nel calderone regionale

Con la riapertura degli aeroporti curdi ai voli internazionali e un (fragile) accordo sui salari e sul petrolio può dirsi conclusa, almeno in termini formali, la crisi apertasi tra il Governo centrale di Baghdad e la Regione autonoma curda in Iraq, scaturita dal referendum del settembre scorso...

La penetrazione turca in Africa: un trend solido che durerà

Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, accompagnato da un centinaio di uomini d’affari e dai ministri di Economia, Esteri, Energia, Commercio, Agricoltura e Cultura/Turismo, ha intrapreso di recente una visita ufficiale che ha toccato vari punti dell’Africa occidentale: Algeria, Mauritania, Senegal e Mali...

La caduta di Afrin e la nuova Siria che prende forma

 La giornata di domenica 18 marzo ha segnato la conquista definitiva della città di Afrin - situata nell'enclave curda in Siria che porta lo stesso nome - da parte dell'esercito turco e dei suoi rincalzi siriani. L'offensiva delle truppe turche è durata 58 giorni...

Le riserve energetiche del Mediterraneo: opzioni europee e opportunità regionali

Il Mediterraneo è sempre stato un crocevia fondamentale per l’economia dei Paesi che vi si affacciano: non solo per i collegamenti possibili attraverso le sue acque, ma anche per le possibilità economiche offerte ai popoli che hanno navigato le sue coste...