Archive

The primary season: end of the beginning

With the recent voting in the Northeastern states, we have finally reached, if not the beginning of the end, at least the end of the beginning. It’s been clear for a while that, despite a stronger-than-expected challenge from socialist Senator Bernie Sanders, Hillary Clinton will be the Democratic nominee...

Le primarie che fotografano l’America 2016

Le primarie 2016 stanno restituendo voce ad alcune fasce di elettorato normalmente non cruciali per la selezione dei candidati alla presidenza americana. O meglio, alla popolazione di Stati diversi da quelli che negli ultimi decenni hanno deciso di fatto i duellanti per la Casa Bianca.  Sono primarie più lunghe di quanto ci potessimo aspettare, soprattutto nel campo democratico...

Le parole europee di Obama e il futuro dell'alleanza transatlantica

Per molto tempo, soprattutto guardando al vortice siriano al centro della conflittualità mediorientale, abbiamo temuto di non poterci permettere “due Europe” – la nostra, incerta su tutto e incapace perfino di accordarsi su una linea comune ai suoi confini, e quella specie di “America all’europea” voluta da Obama per limitare gli impegni diretti di Washington nelle crisi...

The thorns in the side of Tunisia's young democratic process

The Tunisian Revolution is regarded as the most successful experience of democratic transition in the Arab Spring countries. The military did not try to hijack, as it was the case in Egypt, nor did it turn it into a civil war, as it did in Syria and Yemen, or to pure chaos like in Libya...

America’s line of color: racial diversity in the 2016 elections

Italian soccer and American elections have this wonderful thing in common: anything can happen. In March, rookie team Sassuolo beat 18-time Italian champion Milan in the “Serie A” tournament; and in November many political upsets will indeed happen in local and national races from Alaska to Puerto Rico, albeit not as frequently as the media would like...

Le transizioni arabe: un’innovazione politica tuttora in corso

Le primavere arabe del 2011 furono un evento sorprendente per varie ragioni – a cominciare dalla presunta “immutabilità” dei regimi al potere in quella parte del mondo, che si dava praticamente per scontata...

Why Russia Needs a Strong EU

There is a strong conviction in Brussels and many EU member-states that Russia favors a weak and disintegrated European Union, and is doing everything it can to achieve it...

Il sistema Brasile: crisi politica profonda, anche senza colpo di Stato

Il Brasile, che con le Olimpiadi alle porte ed i Mondiali di calcio del 2014 sembrava avere ricevuto l’imprimatur di nuova potenza globale, sta vivendo la peggior crisi politico-istituzionale della sua giovane democrazia - fondata sulla Costituzione del 1988, successiva al ventennio di dittatura militare...

Why Brexit divides the US and Russia

The old Cold War's two great powers have split once again over Europe's fate. Or rather, they already were split, primarily over NATO's and the European Union's expansion eastward...

I paradossi brasiliani tra economia e politica

Con l’impeachment contro Dilma Roussef, votato nella notte del 18 aprile, il Brasile cambia volto. La Borsa ha reagito in modo instabile. Da una parte la notizia era abbastanza scontata, dall’altro la volatilità del mercato rimane alta e le previsioni per il mercato finanziario difficili da produrre...