Archive

La Francia, l'Olanda e le tentazioni di seguire le orme britanniche

Se degli effetti economici della Brexit si sa ancora troppo poco, fatta salva la dura reazione a caldo dei mercati, ancor più imprevedibili appaiono essere quelli politici, tanto oltremanica quanto nel resto d'Europa...

La prudenza di Merkel di fronte al Brexit

Ad una settimana dal referendum con il quale il popolo britannico ha votato in favore dell'abbandono dell'Unione europea, le istituzioni comunitarie e alcuni governi degli Stati membri incalzano Londra a intavolare il prima possibile i negoziati per definire i termini della fuoriuscita – e dunque le condizioni alle quali almeno parte del diritto UE potrà continuare ad applicarsi nel Regno Unito...

Il voto di Spagna e Brexit agli occhi degli altri europei

I Pirenei non sono il Canale della Manica. Il voto spagnolo non ha avuto un significato dirompente come alcuni temevano e altri speravano: dopo la Brexit, il colpo del K.O. sugli equilibri politici europei non è arrivato...

La scelta spagnola: il Paese meno euroscettico

Gli elettori spagnoli hanno scelto la tranquillità: questa forse la prima considerazione da fare riguardo alla ripetizione del voto spagnolo – dopo che le elezioni del dicembre scorso si erano chiuse con l’impossibilità di costruire una maggioranza di governo. I partiti tradizionali, i vincitori Popolari e i secondi classificati Socialisti, ancora contano 222 dei 350 seggi in parlamento...

Rebranding austerity as a necessary evil

Ironically, the situation in Greece has not changed much after the electoral victories of SYRIZA in 2014 and 2015. There is a government that enforces austerity on a devastated population, arguing that these unwelcome measures are imposed by an impossible situation...

Divorce English-style

A Great Britain split down the middle and in danger of losing Scotland would mark the end of the United Kingdom, and that would be the most serious consequence of David Cameron's massive error of judgment...

Divorzio all'inglese

Una Gran Bretagna spaccata a metà e che rischia di perdere la Scozia: sarebbe la fine dello United Kingdom, quale eredità più pesante del colossale errore di valutazione compiuto da David Cameron...

Una nuova Gran Bretagna e una diversa Europa: prime lezioni dal referendum

È difficile restare freddi davanti a un avvenimento di tale portata: il Regno Unito, secondo paese del continente per economia e terzo per popolazione, dichiara con un voto popolare la sua volontà di uscire dall’Unione Europea. Era entrato nella CEE nel 1973, dopo un processo di adesione tortuoso, conscio di non poter più permettersi di restare al di fuori del Mercato Comune...

Un approccio europeo pragmatico al contro-terrorismo: imparare dagli errori

Il terrorismo di ispirazione islamista mette a dura prova istituzioni e società europee, ma con gradualità e accenti diversi. La posizione del tema nell’agenda politica non è apicale per tutti...

La vera sfida dello Stato Islamico: ideologica, non militare

C’è qualcosa che accomuna i recenti attentati di Parigi all’ultima strage che si è consumata a Orlando negli Stati Uniti? E ancora: esiste un unico filone ideologico che lega gli attacchi dell’11 settembre (ormai circa 15 anni fa) alle ultime azioni terroristiche compiute in autonomia da cosiddetti “lupi solitari”?...