Europe

Rebordering Europe: a dangerously contagious lose-lose game

Summer is kicking in, and navigation in the Mediterranean becomes more pleasant for some, slightly less dangerous for others. With migration pressure on the rise, the political temperature is also increasing. Nothing new, unfortunately. But this year, this tragic routine is taking an even more vicious and threatening turn. ...

Italia-Europa: un punto di equilibrio

 Il dibattito vero sul rapporto Italia-Europa riguarda le modalità con cui un paese come il nostro – terza economia europea, in una posizione geopolitica delicata ai confini mediterranei dell’UE - può riuscire ad esercitare la propria influenza sulle decisioni collettive...

Le incognite europee del nuovo governo italiano

 Il governo Conte – perfino prima ancora di insediarsi – ha già lanciato vari sassi nello stagno europeo. Forse non è uno scontro frontale come paventato da alcuni, ma certo è una posizione inusitata per l’Italia, che mai ha presentato tanti spigoli su tanti dossier europei simultaneamente...

“Dio è morto”, e nessuno ha ancora preso il suo posto

Nel 1965 Francesco Guccini compose la canzone “Dio è morto”. Il testo, divenuto immediatamente famoso nonostante la censura operata allora dalla RAI, parla ad una generazione e di una generazione, quella dei “sessantottini”, ed è infatti assurto in qualche modo a colonna sonora dei moti studenteschi che, di lì a breve, si sarebbero scatenati in Italia...

L’Italia sotto il monitoraggio degli investitori

I negoziati per la formazione del nuovo governo successivi alle elezioni del 4 marzo hanno provocato un’impennata della volatilità degli asset italiani e in misura più contenuta anche del Vecchio continente. Dopo la formazione del governo Conte i toni del dibattito politico italiano si sono smorzati e anche i mercati si sono mossi verso una posizione più riflessiva e attendista...

Understanding the external constraints for the new Italian government

The new Italian government led by the Five Star Movement and the League is the first (self-styled) anti-establishment government in a major European country. The government’s goal is to bring “change” by setting Italy free of the economic and political constraints that have, in their view, tipped the balance in favor of the elite and against  the people...

Spagna: nuovo governo, diverso equilibrio

Proprio nel giorno in cui in Italia si conclude la crisi innescata dal voto del 4 marzo (con la nascita di un governo “giallo-verde” ma caratterizzato da significativa impronta moderata), la vicina Spagna spariglia di nuovo le carte sul tavolo della politica europea con un clamoroso cambio di esecutivo...

Italia: la vera sfida della sovranità

 Si possono avere opinioni diverse sulla gestione della crisi politica più lunga e pasticciata della Repubblica italiana, ma il merito indubbio­ è di avere forzato gli attori principali di questo psicodramma nazionale a dissolvere in anticipo le ambiguità sull’euro...

Macron one year on: how does Germany view his European eagerness?

French President Emmanuel Macron has been awarded the Charlemagne Prize 2018 in the German city of Aachen. This prize is given every year to public figures “having performed exceptional work for European unity” and counts historic world leaders such as Konrad Adenauer, Winston Churchill, Simone Veil, François Mitterrand and Pope John Paul II among its laureates...

La traiettoria di Macron nel nuovo scenario francese

 Emmanuel Macron, il presidente partito da sinistra per governare a destra. E’ così che molti media francesi raccontano la parabola del Capo dello Stato eletto lo scorso 7 maggio; alcuni con risentimento, come Libération, che enumera i passi del tradimento del Président alla gauche...