Home

The comeback of oil
aspeniaonline

Il ritorno del petrolio: l'impatto di un rialzo durevole

A fine maggio il Brent, principale indicatore del prezzo del petrolio grezzo, ha raggiunto quota 80 dollari al barile, registrando una crescita superiore al 260% da gennaio 2016,e toccando i livelli massimi dal 2014. Uno dei fattori determinanti del rialzo dei prezzi del petrolio è stato l’accordo di Vienna...

Read more ››

Between two paradigms: An oil market snapshot

The past two years or so have witnessed dramatic swings in the global oil market...

Read more ››

Il nodo del petrolio nella guerra dei dazi

C'è un prima e un dopo nel mercato petrolifero, a seconda che lo si guardi prima o dopo la guerra di dazi voluta da Donald Trump nei confronti della Cina...

Read more ››

La Cina nella nuova equazione petrolifera globale

Il prezzo del petrolio è tornato ad aumentare, dai 60 dollari di gennaio a quasi 80. Tra le cause, tensioni internazionali contingenti, ma anche tendenze di lungo periodo...

Read more ››
The unsolved migration puzzle
aspeniaonline

The island of Lampedusa

Rebordering Europe: a dangerously contagious lose-lose game

Summer is kicking in, and navigation in the Mediterranean becomes more pleasant for some, slightly less dangerous for others. With migration pressure on the rise, the political temperature is also increasing. But this year, this tragic routine takes an even more vicious and threatening turn...

Read more ››
Towards the Turkish elections
aspeniaonline

Perché Erdogan non è certo di vincere

Il 24 giugno la Turchia farà una doppia scelta elettorale: voterà sia per rinnovare il Parlamento, sia per eleggere il presidente della Repubblica...

Read more ››

Il fattore della politica estera nel voto turco

Il detto di Henry Kissinger, secondo cui in alcuni paesi non esiste politica estera ma solo politica interna, è quanto mai attuale in riferimento alle elezioni turche...

Read more ››
After the Trump-Kim summit
aspeniaonline

Come cambiano gli equilibri regionali dopo il vertice Trump-Kim

Lo storico vertice avvia un processo che, in qualunque direzione evolva, avrà profonde conseguenze sull’assetto dall’Asia orientale. In gioco sono i rapporti di forza tra Cina e USA, ovvero la capacità cinese di stabilire un’egemonia regionale e un equilibrio globale, e la volontà americana di mantenere un equilibrio regionale e un’egemonia globale...

Read more ››

Two US yardsticks on denuclearization: why Israel’s zest could be short-lived

Tehran and Pyongyang were close allies in their quest to acquire nuclear weapons, but the recent historical US-North Korea summit seems to have put an end to this cooperation...

Read more ››

Il Summit tra Trump e Kim Jong-un: qualche progresso, molti problemi irrisolti

L'attesissimo incontro è stato di per sé un fatto storico. Ma non ha soddisfatto chi si aspettava una svolta fondamentale tra...

Read more ››

Trump’s Korea diplomacy as a big gamble

Observers of American diplomacy with North Korea over the last 18 months could be forgiven for suffering from a case of severe whiplash. Trump has...

Read more ››

The U.S.-North Korea summit: Some daunting obstacles

The on-again, off-again Trump-Kim summit is on again. Crucial conditions must be met for the event to become anything other than a brief photo opportunity and an exchange of vitriol...

Read more ››
Italy: a new balance in the making
aspeniaonline

Italia-Europa: un punto di equilibrio

Il dibattito vero sul rapporto Italia-Europa riguarda come un paese come il nostro – terza economia europea, in una posizione geopolitica delicata nel Mediterraneo - può esercitare influenza sulle decisioni collettive...

Read more ››

Understanding the external constraints for the new Italian government

The new government will face significant constraints that highlight the extent to which the country’s welfare has hinged on a network of alliances and relations for more than 70 years...

Read more ››

L’Italia sotto il monitoraggio degli investitori

I mercati hanno di fatto registrato che questo governo è sostenuto da due partiti che potrebbero considerare l’ipotesi di un ritorno alla lira...

Read more ››
50 years on, an enduring legacy
aspeniaonline

Riots after Martin Luther King's assassination

Il 1968 americano visto dal 2018: un’eredità di martiri, patriottismo costituzionale e paura del futuro

Siamo arrivati ai 50 anni del ’68 americano: il Vietnam, gli assassinii di Martin Luther King e Bob Kennedy, i riot e i loro morti, l’emersione dei baby boomer, il Civil Rights Act, l’ultimo anno di Johnson, il primo backlash conservatore con Nixon, il vecchio Partito Democratico travolto alla Convention di Chicago, le rivolte studentesche. Che anno...

Read more ››

The long wave of 1968

Too often we forget just how crucial 1968 was for the broad trajectory of Western society, with regard to the political and economic transformation that took place in the ensuing years...

Read more ››

“Dio è morto”, e nessuno ha ancora preso il suo posto

Un grido di libertà che ha scosso il mondo, senza però avviare una fase costituente degna delle sfide poste a fondamento della sua potenza distruttiva...

Read more ››

La spinta dei giovani americani per il cambiamento: utopia o realtà?

Dalla prima campagna di Obama, passando per Occupy Wall Street e arrivando fino ai casi recenti di Black Lives Matter e #metoo, i movimenti sostenuti da giovani attivisti si sono moltiplicati...

Read more ››