Home

Globalization in times of rising protectionism
Heritage/AGF

World commercial sea connections in 1872

Globalization: change of a leading narrative

The narrative of the free market doctrine did not last. As society entered the first decade of the 21st century it turned out that next to a shiny, promising future, the story also contained some untold (or non-emphasized) elements: inefficiency, inequality, governance...

Read more ››

Washington’s rejection of TPP gives China only a limited geopolitical opportunity

Beyond the economic impact of Washington’s policy shift, TPP proponents insist that the decision signals to US allies in East Asia that the United States is turning...

Read more ››

Lo tsunami Trump sul futuro del TPP

La condanna senza appello della Trans Pacific Partnership da parte americana preannuncia per i Paesi che ne erano membri cambiamenti radicali nelle relazioni commerciali, con ricadute...

Read more ››

La Cina nel nuovo ordine internazionale: Xi Jinping come “uomo di Davos”?

Una difesa della globalizzazione in opposizione all’atteggiamento protezionistico che ci si aspetta sia assunto da Trump negli Stati Uniti: questa appare la paradossale posizione della Cina dopo il...

Read more ››
The migration challenge: international dynamics and regional pressures
Heritage/AGF

The Mediterranean sea between Libya and Italy

The EU deal with Libya on migration: a question of fairness and effectiveness

At the EU summit in Malta, the President of the EU Council Donald Tusk promised the closure of the Central Mediterranean migration route. The summit produced a memorandum of understanding between the Italian and internationally-recognised Libyan government that aims exactly at that. Whether it will work and whether it will respect migrants’ rights is an open question with the answer likely to be...

Read more ››

La crisi dei rifugiati in Medio Oriente come sfida socio-economica

L’impatto socio-economico a lungo termine è una potenziale miccia, in assenza di un’adeguata gestione del fenomeno, per la coesione e la stabilità interna, regionale e, di riflesso...

Read more ››

“Business as usual” e “nueva realidad”: USA e Messico nell’era Trump

Le nuove relazioni appaiono condotte da Trump su un doppio binario: da un lato la stretta nelle sull’immigrazione, dall’altro un approccio assai più prudente su trattati e politiche commerciali...

Read more ››

Ebook - Beyond the migration and asylum crisis - Options and lessons for Europe

The latest of the “Aspen Italia Views” series - published with the Istituto della Enciclopedia Italiana, featuring analyses by 12 international experts, edited by Ferruccio Pastore...

Read more ››
Changing energy scenarios
AspeniaInternal

A day of pollution in New York City

Trump’s Energy Policy: America First, Climate Last?

Under President Barack Obama, the United States assumed a leading role in the global fight against climate change. The Trump administration might now signal a U-turn...

Read more ››

La Siria come crisi macro-regionale: una “guerra per le pipeline”?

La guerra civile siriana, che si protrae ormai dal 2011, sta ridisegnando la mappa geopolitica del Medio Oriente, nell’ambito di una generale ri-organizzazione degli assetti politico-economici dell’intero continente euroasiatico...

Read more ››

La spinta saudita sui prezzi petroliferi e la prospettiva egiziana

Lo scorso novembre l’OPEC ha deciso di tagliare la produzione petrolifera, tentando così di porre fine a due anni di greggio a buon mercato...

Read more ››
The Syrian flashpoint
AspeniaInternal

The Syrian battlefield

Le forze sul campo in ciò che resta della Siria

Il campo di battaglia in Siria è estremamente complesso, soprattutto per la presenza di diverse fazioni e paesi coinvolti, ognuno con la propria agenda. Il 23 gennaio ad Astana hanno avuto inizio negoziati indiretti fra il governo di Damasco e la cosiddetta “opposizione armata”, sotto l’egida di Russia, Iran e Turchia. Il clima è stato subito teso e disomogeneo...

Read more ››

Il fattore Russia in Siria: una questione regionale

Mosca è coinvolta nel conflitto siriano fin dai suoi esordi, a sostegno del regime di Bashar al-Assad. Ma è solo negli ultimi sedici mesi che la Russia ha visto crescere...

Read more ››

Changing course against unabated tides: Turkey’s shifting Syria policy

After years of rigidity, Turkey’s Syria policy took a sharp turn in the middle of 2016. Initially, after Ankara realized ...

Read more ››

The Syrian conflict from Israeli and Palestinian perspectives

Jerusalem’s view of the Syrian conflict has always taken a different angle from the global perspective due to the conflict’s geographical proximity to Israel...

Read more ››
Europe’s upcoming tour de force
AspeniaInternal

Europe divided after Charlemagne

I volti della sfida anti-establishment nel cuore carolingio della UE

Paesi Bassi, Francia, Germania: il 2017 vedrà i tre Paesi del «cuore carolingio» dell’Unione europea andare al voto. A misurarsi sarà la tenuta dei partiti delle famiglie politiche di governo, e cioè socialisti, liberali e conservatori, di fronte alla sfida lanciata dal populismo di destra...

Read more ››

Bruxelles e il vento forte della contestazione anti-europea

I flussi migratori, gli attacchi terroristici, le difficoltà del sistema bancario, la Brexit. Il 2016 non è stato un anno facile per l’Unione Europea, ma il 2017 si annuncia...

Read more ››

Angela Merkel’s powerful image: a long chancellorship and today’s Germany

Looking back at 2005, the year Angela Merkel entered into office, it seems like a different world – especially when remembering her counterparts: they all belong to a distant past...

Read more ››

Greece’s political paralysis and the danger of superficial consensus

For the first time since the beginning of the crisis in Greece, almost nobody is paying attention. However, this cannot last for long. In the whole of Europe...

Read more ››